Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani

Fratelli, se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?
Egli che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per tutti noi, come non ci donerà ogni cosa insieme con lui?
Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio giustifica.
Chi condannerà? Cristo Gesù, che è morto, anzi, che è risuscitato, sta alla destra di Dio e intercede per noi?
Chi ci separerà dunque dall’amore di Cristo? Forse la tribolazione, l’angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada?

Proprio come sta scritto: “Per causa tua siamo messi a morte tutto il giorno, siamo trattati come pecore da macello”. Ma in tutte queste cose noi siamo più che vincitori per virtù di colui che ci ha amati.

Io sono infatti persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né presente né avvenire, né potenze, né altezza né profondità, né alcun’altra creatura potrà mai separarci dall’amore di Dio, in Cristo Gesù, nostro Signore.

Parola di Dio

 

Cristo Gesù aiutaci ad avere fede!
Matteo prega per noi

Eppure lo Spirito agisce ancora.

Poco fa ho incontrato il papà di ... (omissis). Era un po' che non ci parlavamo. Mi ha detto di salutarti. Gli ho chiesto di sua moglie. Queste sono state le sue parole, dette con occhi lucidi e un grande sorriso: "Fa un piccolo passo alla volta, piccolo piccolo, ma se si va di corsa non si arriva al capolinea, o se si arriva, si arriva storti". Esattamente queste parole dette nel suo italiano semplice. E io in lui ho visto Cristo, dolorante, ma che non ha perso la sua libertà di gioire e sperare.

Cristo, l'ho percepito nelle parole della mamma di Matteo, mentre chiedeva agli amici di suo figlio di starle vicino ancora, come nei giorni appena trascorsi.

Cristo l'ho visto in te mentre ci salutavamo: "Ciao sorella". "Ciao fratello."

E Cristo Gesù ieri si è riposato nelle parole di lode semplice di tanti bimbi di 4a elementare, insieme ai loro fedeli animatori, che li hanno accompagnati cantando il "Laudato sii"

Sì, lo Spirito agisce ancora.