Carissimo,

l’avvento apre le porte alla presenza di Gesù nella tua vita. Gesù è “luce” per ogni uomo. Gesù, infatti, illumina la nostra vita perché può, se lo vogliamo, orientare le nostre scelte. Gesù sulle questioni capitali della vita, infatti, non ha due parole, ma una parola “chiara”, precisa, saggia... luminosa, appunto.

Spesso ci sentiamo confusi, non sappiamo come agire; la testa frulla mille ipotesi e pensieri che divengono circolari e magari addirittura angoscianti. Rivolgersi a Gesù non è chiedere la soluzione dei problemi ma sapere come affrontarli. Qualche volta, infatti, noi vorremmo che Gesù intervenisse per toglierci i problemi o spianarci la via. Questo sarebbe facile e persino banale. Sarebbe come imboccare omogeneizzati di frutta a chi ha sempre più bisogno di sostanziose pietanze. Se vuoi crescere, il miglior modo è affrontare i problemi della vita così come la vita te li presenta.

Come attrezzarsi per la decisione? Leggi il Vangelo; cerca con caparbietà quella parola di verità che illumina la situazione; poi, più ancora: domandati come e cosa farebbe Gesù al tuo posto. Lascia cioè che la risposta la dia la tua percezione della persona di Gesù. Allenarsi in questo significa permettere a Gesù di illuminare la tua vita fino a farla risplendere di sé.

Gesù è proprio la risposta. Ci vuole coraggio? Forse sì, ma non il coraggio del soldato con cui a volte affronti la realtà abbassando la testa per prendere a testate la vita; quanto la forza del saggio che sa anche attendere a lungo la luce giusta per agire bene.

Questo tempo di avvento ti può essere molto proficuo per custodire il desiderio di Gesù. Desìderi che Gesù illumini così la tua vita o pensi ancora che Gesù sia un maghetto che ti toglie dai guai? Hai fede o il tuo è un credere magico?

La fede è l’esercizio di agire secondo la persona di Gesù: “non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me”.

Fratello! Non avere paura, non sei il solo su questa strada, siamo in tanti e tutti cerchiamo la sua luce. Ti garantisco – giovane amico mio – che Lui non ti prende in giro, è fedele e vuole che la tua libertà si compia tutta intera, liberata da paure e sensi di inferiorità davanti alla vita. Lui ti rende capace di agire perché se tu agisci in lui, è lui che agisce in te. Non so spiegartelo meglio; tu prova e vedrai.
Un tempo questa dinamica prendeva il nome di “imitazione di Cristo”. Chiamala anche tu così e scoprirai la gioia di fare bene tutto, nella luce, nella gioia; anche le cose più faticose.

Natale allora sarà l’esito di questo tempo.
Cristo sarà nato in te.
Questa è la Vita!

Buon avvento.
Ti benedica il Signore